REDDITO OPERATIVO EBIT: COME CALCOLARLO E PERCHÈ

Tempo di lettura: 3 minuti

Il reddito operativo è uno degli indicatori che misura il reddito prodotto da un’azienda in un determinato periodo.

Per calcolarlo è prima necessario effettuare la Riclassificazione del Conto Economico. Un’operazione che serve a raggruppare e semplificare le tante voci del bilancio aziendale. Lo scopo è di ottenere un prospetto sintetico come in questo esempio.

Spiegato il reddito operativo, chiamato anche EBIT
Esempio di riclassificazione del conto economico per trovare il reddito operativo

Il Reddito Operativo può essere visto anche come un “margine di guadagno”. Quando si parla di margine si intende la quota di ricavi che rimane dopo aver sottratto una certa parte di costi.

Molti imprenditori conoscono già questo schema di riclassificazione, ma ben pochi lo adottano per le attività di controllo periodiche. È invece diffusa l’abitudine ad accontentarsi dei formati di Bilancio elaborati dai programmi di contabilità. Purtroppo però, tali prospetti sono concepiti per finalità fiscali e offrono poche informazioni utili alle decisioni gestionali.

Il Reddito Operativo è un Indice di redditività chiamato anche: 

  • Risultato Operativo 
  • EBIT
  • Reddito Operativo Lordo

Si tratta di tre definizioni che possono essere usare come sinonimo di  Reddito Operativo. EBIT è l’acronimo anglosassone di: Earnings Before Interests and Taxes. 

Se fai attenzione, questa definizione ti può essere d’aiuto per memorizzare il concetto. Infatti il Reddito Operativo osservandolo con una prospettiva dal basso, è l’utile (Earning) prima (Before) di conteggiare Interessi (Interests) e tasse (Taxes).

C’è una immagine che viene spesso associata al Reddito Operativo ed è quella di una torta da dividere in tre parti. La torta rappresenta il risultato aziendale mentre le tre fette sono destinate a:

  • Banche (e altri finanziatori terzi)
  • Fisco 
  • Soci di Capitale
Come dividere il reddito operativo

Perchè calcolare il reddito operativo?

Per capire l’utilità pratica del Reddito Operativo è necessario fare un esempio. Ipotizziamo di avere 2 imprese gemelle: stesso mercato, stesso fatturato. Il bilancio contabile contiene questi valori:

Tabella con esempio del risultato d'esercizio di due aziende

L’azienda ALFA ha un Risultato d’Esercizio maggiore. Possiamo attribuire il merito a scelte gestionali azzeccate o ad un prodotto più apprezzato dal mercato rispetto a quello di BETA. 

Ma potrebbe anche esserci un’altra spiegazione. La riclassificazione del Conto Economico e il Calcolo del Reddito Operativo offrono  maggiori elementi di analisi che cambiano la prospettiva.

Tabella con esempio di reddito operativo di due aziende che cambiano la valutazione finale

L’azienda BETA ha un Reddito Operativo maggiore! Perchè Reddito Operativo e Risultato d’Esercizio offrono risultati contrastanti? Sono entrambi indicatori che misurano la redditività, ma con esiti diversi. 

Il Reddito Operativo dice che BETA srl ha una redditività maggiore. Il Risultato d’esercizio invece premia ALFA srl. La differenza dipende dagli oneri finanziari. Quali situazioni possono dare origine a tale differenza?

Possiamo fare 2 ipotesi:

  1. L’azienda ALFA non investe. Per questo motivo non ha interessi da pagare. L’azienda BETA ha investito facendosi finanziare da terzi e quindi paga Oneri Finanziari. Se ALFA non investe si troverà, tra qualche anno, con macchinari obsoleti e perderebbe competitività. In altre parole risparmia sugli investimenti e sull’innovazione. Nel breve periodo si vince poiché ci sono meno costi, ma nel medio periodo si perde competitività.
  1. L’azienda ALFA investe utilizzando soldi suoi. In questa seconda ipotesi, ALFA avrebbe un vantaggio finanziario rispetto a BETA che utilizza denaro di terzi e paga gli interessi. 

ALFA non ha un prodotto migliore o una gestione più efficace. Non ha un vantaggio operativo. ALFA ha un Utile maggiore grazie al fatto di non pagare interessi alla banca.

Il Reddito Operativo rivela informazioni più complete, rispetto al solo Risultato d’Esercizio. Anche a livello fiscale ci possono essere elementi distorsivi. Un’azienda può avere minori tasse per determinati motivi (agevolazioni fiscali geografiche, per investimenti, ecc.). Si tratta di circostanze particolari o temporanee che è opportuno separare dalla gestione operativa vera e propria. 

In altre parole: il Reddito Operativo permette di capire se il risultato d’esercizio è frutto di un vantaggio operativo, oppure è influenzato da aspetti finanziari o fiscali.

Riepilogando:

  • Il Reddito Operativo misura il risultato della gestione operativa. 
  • Esclude dal calcolo i costi inerenti Oneri Finanziari e Tasse. 
  • Rispetto al Risultato d’Esercizio fornisce una misurazione più veritiera rispetto all’efficacia della gestione operativa aziendale.

Ci sarebbero altri punti da approfondire ma in questo post ho preferito focalizzare l’attenzione solamente su un solo indicatore di redditività per rendere la lettura semplice e fruibile anche ai non addetti ai lavori. Lavoro con le PMI da molti anni, e conosco bene le difficoltà che gli imprenditori incontrano. In questo blog voglio condividere in modo semplice le tematiche da cui ricavare spunti. Per questo ti invito a iscriverti alla newsletter mensile e anche sul canale YouTube.

autore-giuseppe-brusadelli

Giuseppe Brusadelli

Da piccolo appassionato di numeri e matematica, da grande specializzato in finanza e controllo di gestione.

Potrebbero interessarti anche: