bandiera-italiana

IRAP: COS’È, CHI LA PAGA E COME SI CALCOLA

Tra le tasse che ogni anno ti vedi costretto a pagare, si calcola anche l’Irap. Ti sei mai chiesto che cosa sia esattamente e come venga calcolata? Che ti piaccia parlarne o meno, saper calcolarne il valore è importante, in quanto ti dice quanto dovrai versare nelle casse dello Stato.

Per ora, sappi che è un’imposta che ha inglobato in sé altri tributi, i quali venivano versati prima del 1997.  

1. IRAP: che cos’è

È L’acronimo di Imposta regionale sulle attività produttive. Circa il 90% del suo gettito entra nelle casse regionali, con uno scopo: finanziare il Fondo Sanitario Nazionale. 

Di fatto, qualsiasi persona, ente e società che abbia un fatturato e, quindi, possa generare reddito, è soggetto al suo versamento. La differenza tra i vari soggetti d’imposta riguarda esclusivamente l’aliquota che devono andare a pagare. 

I pochi soggetti a essere esonerati sono i produttori agricoli che son anche esonerati dall’IVA. 

2. IRAP: come si calcola

Per gli enti commerciali come la tua azienda, il calcolo della Base Imponibile dell’Irap si può effettuare effettuando i seguenti passaggi:

  1. Trovare la differenza tra Valore della Produzione e Costi della Produzione (presente nel Bilancio Civilistico)
  2. Sommare a tale risultato i costi del personale dipendente, i crediti maturati e gli interessi di leasing
  3. Moltiplicare il risultato per l’aliquota Irap prevista

Non esiste un’unica Aliquota Irap, in quanto le regioni possono effettuarvi delle modifiche previste dalla legge. Per conoscerla, ti basterà andare a vedere sul sito del Ministero di Economia e Finanza.

 

Questo articolo è stato scritto da Igor Zardoni

Potrebbero interessarti anche:

Iscriviti per non perdere i prossimi articoli!
Rispettiamo la tua privacy