Presentiamoci

Giuseppe Brusadelli autore del blog FareNumeri

Sono Giuseppe Brusadelli e mi occupo di controllo di gestione per le piccole e medie imprese.

Perchè le PMI e non le grandi imprese? Anche se queste ultime mi pagherebbero probabilmente di più, lavorare con le PMI significa dialogare direttamente con chi guida l’azienda. Significa conoscere persone con storie ed esperienze da cui ogni volta imparo qualcosa.

Nelle aziende piccole il titolare deve ricoprire molti ruoli. Ha responsabilità commerciali, amministrative e tecniche. Organizza il lavoro, tratta con le banche, con i consulenti e molto altro. Come riesce a fare tutto?  Eh, ognuno ha il suo metodo. Ma le cose cambiano continuamente ed è sempre più difficile affidarsi solo alle abilità individuali.

E qui entro il gioco io. Il mio lavoro consiste nel mettere ordine nei numeri che l’impresa genera ogni giorno. Ricavare una sintesi facile da leggere e interpretare. I dati aziendali sono strumenti fondamentali per orientare le decisioni. Navigare a vista è diventato pericoloso.

La mia storia professionale è cominciata nel 2003. Dopo un’esperienza bancaria apro una società insieme ad un altro socio. Si chiamava “Imprese & Finanza S.r.l.” e nasceva sul’onda di “Basilea 2”. Un sistema destinato a cambiare le relazioni tra banca e impresa. In effetti le banche sono cambiate, ma in peggio, e quel capitolo si è chiuso dopo 5 anni. 

Ho continuato in solitaria. I miei cuccioli Pietro e Giulia con mia moglie Roberta sono stati la mia fonte di energia rinnovabile. Ero talmente carico che nel 2005 mi sono iscritto all’Università di Bergamo. Nel 2011 festeggiavo la laurea in economia davanti agli occhi lucidi di mamma Carla. Lei è la persona che mi ha insegnato a stare al modo. Avevo 4 anni quando un malore improvviso ha portato via papà Antonio. Lei, donna tutta d’un pezzo, ha fatto una vita di rinunce per non farci mancare nulla, mai.

Foto dell'autore Giuseppe Brusadelli al momento della laurea

Alla fine delle superiori, è stata lei a trovarmi lavoro in cantiere come muratore e poi imbianchino. Certo, in attesa di un’opportunità migliore. Nel frattempo bisognava adattarsi. Ai tempi non esisteva l’ipotesi di oziare sul divano. Un anno tosto, che mi ha insegnato tantissimo. Una scuola di vita dal valore enorme che ancora oggi mi consente di capire al volo molte situazioni.

Per il resto cose normali. Accompagno i ragazzi agli allenamenti ma ho l’esenzione dalla spesa al supermercato. Mi piace nuotare e praticare corsa in montagna. Il tempo che mi resta lo dedico alla lettura e… alla scrittura di post per questo blog.

Firma autore del blog Giuseppe Brusadelli