5 LIBRI DA CHIEDERE A BABBO NATALE

Tempo di lettura: 5 minuti

I momenti di pausa come le feste natalizie sono un momento speciale per gli imprenditori e per tutti coloro che hanno un lavoro impegnativo. Oltre che a ricaricare le pile dopo un anno di fatiche, sono il periodo perfetto per soffermarsi e osservare le cose da un’altra prospettiva.

I libri sono il modo migliore per stimolare la riflessione e la crescita. Un esercizio che può essere di ispirazione e stimolo per cominciare il nuovo anno con la carica e lo spirito giusto.

5 libri da regalare per Natale a chi fa business

Se non sai cosa leggere, ho stilato un breve elenco di letture che mi sento di consigliarti poiché hanno avuto un impatto sul mio modo di agire, nel lavoro e nella vita.

1. Mindset – Carol S. Dweck

Libro "Mindest" da regalare a chi fa business

Molti credono che il modo in cui affrontiamo le situazioni sia limitato dal nostro bagaglio genetico e che, in ragione di questo, ci sono cose che non riusciamo a fare. In pratica, consideriamo le nostre capacità come qualcosa di statico e immutabile. 

Non è così. Il nostro atteggiamento mentale (il mindset appunto) può modificare i comportamenti e anche il nostro carattere. Questo vale per chiunque abbia il coraggio e il desiderio di mettersi in gioco.

Per imparare cose nuove occorre essere pronti a sbagliare. Chi ragiona con un mindset statico costruisce nella sua testa delle barriere che gli impediscono di provarci, e migliorare ad ogni errore.

Approcciarsi al lavoro e alla vita con mente dinamica, significa invece non porsi limiti dettati dal pregiudizio, verso sé stessi e verso le situazioni che ci troviamo ad affrontare. Ogni giorno ci sono piccole occasioni per migliorare le nostre capacità. Per farlo, occorre prima di tutto riconoscere gli ostacoli mentali e rimuoverli un poco alla volta. 

Questo è quello che Carol Dweck ha ben descritto nel suo libro Mindset. Le sue tesi dimostrano come tutti possono cambiare il proprio modo di ragionare e di agire. Tutti possono acquisire nuove abilità, è solo una questione di atteggiamento mentale. Le persone che riescono a sviluppare il proprio mindset dinamico generano un impatto positivo anche sulle persone che le circondano. 

2. Checklist, come fare andare meglio le cose – Atul Gawande

Libro "Checklist" da regalare a chi fa business

Anche questo libro tratta il tema del miglioramento continuo. Un proposito importante che richiede impegno e metodo.

Non si migliora rimanendo fermi, ma solamente uscendo dalla propria zona di comfort, esplorando nuovi processi e nuove visioni. Dotarsi di buoni ed efficaci strumenti, può aiutarci in questo percorso evolutivo, fatto di creatività e intuito, ma anche di rigore e logica.

In questo senso, il libro Checklist illustra un ottimo strumento per:

  • ridurre gli errori
  • migliorare l’efficienza dei processi
  • limitare gli imprevisti

Non a caso, a scrivere Checklist è stato una persona per cui la precisione non è vezzo, ma una questione di vita o di morte. Atul Gawande è infatti un medico chirurgo, consulente dell’OMS. Nel suo mondo l’errore può diventare irreparabile, per questo ha creato e perfezionato negli anni un sistema per evitarlo. 

Questo metodo ha il pregio di essere facile da capire e può essere applicato in qualsiasi settore, non solo in quello medico. La checklist è infatti una lista di controllo, che ha lo scopo ordinare i processi senza lasciare nulla al caso.

3. Come trattare gli altri e farseli amici – Dale Carnegie

Libro "Come trattare gli altri e farseli amici" da regalare a chi fa business

Il mondo del lavoro è fatto soprattutto di relazioni. Clienti, fornitori, dipendenti, soci, impiegati di banca, sono tutti interlocutori coi quali devi confrontarti nel corso delle giornate lavorative.

Hai mai pensato al perché trattare con le persone sia difficile, in alcuni casi? Secondo Carnegie, ciò accade perché commettiamo errori nel modo di rapportirci agli altri.

“Potete farvi più amici in due mesi mostrando interesse per gli altri, di quanti vi riesca di farne in due anni tentando di indurre gli altri ad interessarsi a voi”

                                                                          Dale Carnegie

Se riuscissimo a guidare le nostre azioni nel modo corretto, non solo miglioreremmo il clima e i risultati lavorativi, ma anche il nostro modo di essere. Questo non vuol dire fare i “simpatici”, ma conoscere i comportamenti che appartengono alla parte istintiva dell’uomo, per imparare a rispettarli e controllarli. 

“Come trattare gli altri e farseli amici” è stato scritto da Dale carnegie nel 1936 ma è ancora attualissimo. È un libro che ho riletto già tre volte e sicuramente lo rileggerò ancora perché ogni volta mi aiuta a capire alcuni errori che ho commesso. Riscopro degli insegnamenti che avevo dimenticato. Lettura obbligata per chiunque abbia a cuore la propria crescita personale.



4. Una cosa sola – Gary Keller e Jay Papasan

Libro "Una cosa sola" da regalare a chi fa business

La società moderna sottopone ognuno di noi a mille stimolazioni, la gestione del tempo e delle priorità sta diventando una scienza, ricca di esperimenti e di teorie riconosciute.

In particolare la vita dell’imprenditore è fitta di impegni e responsabilità. A volte si arriva al termine della giornata con la sensazione di aver concluso poco o nulla. Più cose si fanno, maggiore è il rischio di disperdere le energie.

Da questo punto di vista, Keller e Papasan hanno scritto un libro illuminante che aiuta a capire come sia fondamentale focalizzare la propria attenzione sulle quelle cose importanti che fanno la differenza in una giornata di lavoro.

“Il multitasking è una bugia”

                                                                         Gary Keller

Questo significa che le cose più spicciole non si devono fare? Non si tratta di questo, quanto piuttosto dell’idea di svolgere in sequenza le attività, una alla volta. La definizione delle priorità è importante, ma il libro tratta soprattutto della parte di esecuzione.

L’autore mette in rilievo il rischio continuo di interruzioni e distrazioni a cui siamo sottoposti nel corso della giornata. Offre consigli utili per difendersi da queste insidie che condizionano negativamente la nostra produttività.

5. Drive – Daniel H. Pink

Libro "Drive" da regalare a chi fa business

Chi ci circonda e collabora con noi non è una macchina animata solamente da obiettivi di natura economica. Le persone hanno emozioni e sentimenti, prima ancora che pensieri logici e razionali. Hanno bisogno di motivazioni.

La motivazione è infatti l’elemento che tira fuori il meglio da ognuno noi. È ciò che ci aiuta a superare gli ostacoli e risolvere anche le situazioni più difficili.

Molti credono ancora che il sistema del bastone e della carota sia l’unico strumento  in grado di stimolare le persone ad agire e impegnarsi al massimo. Il mondo del lavoro in questi anni è cambiato profondamente. I lavori che hanno compiti ripetitivi e predeterminati sono sempre meno e perdono anche di importanza strategica. 

Le aziende di successo si differenziano sulla qualità del servizio e sulla capacità di  interpretare e adattarsi al cambiamento. Attività che necessitano di persone capaci di agire in modo autonomo e suggerire miglioramenti per lo svolgimento dei processi aziendali.

Come si fa dunque a motivare una persona? Il fattore economico è di certo la risposta più semplice a questa domanda, ma non è l’unica e forse nemmeno quella più importante. La motivazione è conseguenza del senso di appagamento e soddisfazione e dipende da un insieme di fattori che Daniel Pink ci spiega nel suo libro Drive.

Che tu voglia partire da uno di questi, o farti una scorpacciata di tutti, sei ancora in tempo per scrivere la lettera a Babbo Natale 🙂 Buone feste e buon inizio anno!

autore-giuseppe-brusadelli

Giuseppe Brusadelli

Da piccolo appassionato di numeri e matematica, da grande specializzato in finanza e controllo di gestione.

Potrebbero interessarti anche: